Pneumatici
Close
Lingua Chiudi

Fai clic per cambiare lingua

I PNEUMATICI

Verifiche essenziali

La superficie di contatto di un pneumatico sull’asfalto è simile a quella di una cartolina. Ecco perché le buone condizioni generali e il corretto gonfiaggio dei pneumatici rivestono un’importanza vitale.

Per la vostra sicurezza, il pneumatico deve avere un’aderenza ottimale in curva come in frenata, sia sul bagnato che sull’asciutto. Questa aderenza è garantita dal battistrada che è a diretto contatto con la strada.

È quindi essenziale controllare regolarmente l’usura dei pneumatici perché guidare con pneumatici usurati o danneggiati aumenta il rischio di forature o di aquaplaning. Soprattutto in condizioni invernali. Inoltre, si rischia di prendere una multa.

Dovreste anche controllare la pressione dei pneumatici almeno una volta al mese e sempre prima di un lungo viaggio (senza dimenticare la ruota di scorta).

Tutti questi controlli richiedono solo pochi minuti, ma sono essenziali per la vostra sicurezza

 

Come si controlla il livello di usura dei pneumatici ?

1. Posizionare il veicolo per accedere al battistrada
- Parcheggiare il veicolo su una superficie piana e uniforme.

- Inserire il freno a mano.
- Ruotare il volante di 45° a destra o a sinistra per avere una visione chiara del pneumatico prima di iniziare il controllo dello stesso.

Il controllo dei pneumatici posteriori è più difficile: non esitate a contattare il vostro concessionario per ottenere un’attenta valutazione.

2. Controllare lo spessore del battistrada dei pneumatici.
È necessario misurare lo spessore del battistrada con un profondimetro. Il profilo del battistrada deve avere uno spessore minimo di 1,6 mm su tutta la circonferenza e una striscia centrale pari a tre quarti della larghezza dello pneumatico. Non dimenticate di controllare la profondità del battistrada in diversi punti. Tutti i pneumatici hanno indicatori di usura nelle scanalature principali. Quando il livello di usura del battistrada raggiunge lo stesso livello di questo indicatore di usura, il pneumatico è al limite legale e deve essere sostituito. Non esitate a rivolgervi al vostro specialista di fiducia in fatto di pneumatici. Tutti questi controlli richiedono solo pochi minuti, ma sono essenziali per la vostra sicurezza.

Come si controlla la pressione dei pneumatici ?

Un pneumatico perde naturalmente pressione (circa 0,06 bar al mese). Una volta al mese o prima di un viaggio, dovete controllare la pressione su pneumatici freddi (pneumatici che non sono stati usati nelle ultime 2 ore o che hanno percorso meno di 3 km a bassa velocità) per ottenere una misurazione più accurata. Se i pneumatici sono caldi quando vengono controllati, aggiungete 0,3 bar alla pressione raccomandata dal costruttore dell’auto. Eseguite un nuovo controllo quando i pneumatici sono freddi. Sul veicolo sono indicate due pressioni di gonfiaggio:

1.       una per l’uso normale
2.       un’altra, leggermente più elevata, per la guida a pieno carico, o per la guida su lunghe distanze a velocità elevata. Siate consapevoli del fatto che se i vostri pneumatici non sono sufficientemente gonfi si surriscaldano, causando un aumento dell’usura, del consumo di carburante e delle emissioni di CO2. Al contrario, se sono troppo gonfi i pneumatici aderiscono meno alla strada e la tenuta diminuisce in curva. Per la vostra sicurezza e per il vostro budget, ricordatevi di controllare regolarmente la pressione dei pneumatici.